11-12 Novembre 2012 – Pioggia da record

La forte perturbazione che ha colpito duramente il Centro Italia, ha sicuramente avuto caratteristiche di eccezionalità, sia per l’intensità che per la durata delle piogge. Alcune zone tra il Grossetano e l’Orvietano in due giorni hanno raggiunto accumuli spaventosi, fino a 200-400mm nelle zone più colpite, che hanno portato allo straripamento di diversi fiumi e provocato una seria alluvione. L’Alto Tevere è stato colpito in pieno dalla direttrice perturbata che per due giorni è rimasta stazionaria sullo stessa fascia, ma la distanza dal punto d’innesco del sistema a “V”, ha fatto si che le piogge siano risultate per fortuna meno intense. Nonostante ciò si sono raggiunti accumuli da record, non caratteristici delle nostre zone. San Giustino dopo 40 ore di pioggia quasi ininterrotta ha fatto registrare 161 mm che per fare un paragone equivale a svuotare 80 bottiglie da 2 litri per ogni metro quadro di superficie. Inoltre 111 mm sono caduti solo nella giornata del 12, tanto che la stazione di San Giustino è risultata una delle più piovose di quel giorno a livello nazionale. Sempre nel comune di San Giustino notevoli anche i 188mm di Cantone, in pieno Appennino.

Nelle zone più basse del nostro comune ci sono stati degli allagamenti, ma per fortuna niente di grave. Allagata invece Pistrino. Queste immagini si riferiscono alla zona vicino all’Ingram e sono state scattate il 12 Novembre alle 13:

Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"

Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"

Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"

Ma cerchiamo di capire cosa è successo, attraverso alcune mappe e immagini satellitari.

Una profonda saccatura si è spinta a latitudini veramente basse (fin sul Nord Africa), rimanendo intrappolata tra due robusti anticicloni, uno ad Ovest e soprattutto uno ad Est, che ne ha fermato il normale avanzamento verso levante e permesso alla configurazione di rimanere “bloccata” per due giorni. La posizione del minimo è stata favorevole all’invio di calde e umide correnti meridionali che si sono scontrate con masse d’aria di natura differente proprio sopra il Centro Italia, formano un pericoloso sistema a “V” con asse S/O – N/E.

Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"

V-shape satellite Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"
Immagine satellitare 11 Novembre 2012 – ore 10:15
V-shape satellite Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"
Immagine satellitare 11 Novembre 2012 – ore 22:45
V-shape satellite Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"
Immagine satellitare 12 Novembre 2012 – ore 07:15

 

V-shape satellite Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"
Immagine satellitare 12 Novembre 2012 – ore 13:45
V-shape satellite Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"
Immagine satellitare 12 Novembre 2012 – ore 17:45

Qui sotto una mappa presa dalla rete di Lineameteo in cui è indicata la pioggia giornaliera caduta fino alle ore 23 circa del 12 Novembre.

V-shape Pioggia record "Novembre 2012" "San Giustino"
La freccia indica la stazione di San Giustino. Notare gli incredibili valori del Sud/Ovest dell’Umbria.

Infine notare come il modello previsionale WRF Lamma su base ECMWF a 9 km abbia ben inquadrato la situazione 1/2 giorni prima:

Precedente Aggiornamento flash ore 17:28 Successivo Aggiornamento flash ore 18:29

Comments Closed