28-29 Ottobre 2012 – Prima ondata di freddo stagionale

La perturbazione che ci ha interessati ha avuto alcune particolarità. Nella giornata di ieri la posizione del minimo ha fatto si che il Nord dell’Umbria rimanesse escluso dalle precipitazioni, a causa dell’ombra pluviometrica causata dai rilievi della Corsica. L’aria fredda comunque è riuscita a causare un notevole calo termico, ma senza precipitazioni. Curioso anche vedere come il Centro/Sud della nostra regione abbia invece beneficiato dello spiraglio che c’è tra Corsica e Sardegna (Bocche di Bonifacio), essendo stata raggiunta da una linea di instabilità che passava proprio per quel punto.

effetto Corsica
Cerchiate di rosso le zone in ombra, causata dallo stau sui rilievi della Corsica e della Sardegna.

Successivamente lo spostamento del minimo verso Est, ha portato alcune precipitazioni anche Nell’Alta Valle del Tevere, ma di scarsa entità. A San Giustino sono caduti solamente 2,8mm durante la nottata del 29 Ottobre. Questo è bastato per poter ammirare la prima neve dell’anno, depositata al suolo dai 1000m. La nebbia però non ha permesso una grande visuale dalla vallata.

Precedente Neve in Appennino? Successivo Prima brinata

Comments Closed