Domani la neve ci riprova

Questa notte si sono avute nevicate con accumulo solo a quote superiori ai 500-600m. A San Giustino sono caduti 12mm di pioggia, ma questo non è servito a far calare la temperatura, infatti i venti da Sud/Est attivati dal posizionamento del minimo depressionario, hanno mantenuto la colonnina di mercurio sempre sopra i 2°C. Alla fine la previsione fatta ieri che era pessimista rispetto a molti altri siti meteo, si è rivelata fondata.

Passata questa prima fase perturbata, da domani ne sarà già pronta un’altra, e guarda caso anche questa è di difficile previsione. L’ondata di freddo che sta interessando il centro Italia, sta portando peggioramenti a ripetizione, ma è un po’ fiacca, infatti ha temperature sempre al limite per portare la neve in pianura.

Il peggioramento che ci colpirà dal tardo pomeriggio di domani però ha qualche probabilità in più. La temperatura in quota sarà migliore anche se il peggioramento arriverà da Est, e in questi casi il nostro appennino fa da sbarramento rendendo sempre difficile capire quante precipitazioni potranno valicare il crinale.

Precipitazioni previste per Giovedì sera. Notare come siano più consistenti sul versante marchigiano dell’appennino.

Il peggioramento inizierà domani dal tardo pomeriggio e si protrarrà per parte della notte. Nel migliore dei casi (o nel peggiore, dipende dai punti di vista), potremmo avere qualche centimetro di neve a fondovalle, ma l’ipotesi più plausibile è quella di una spolverata.

Venerdì il tempo migliorerà, ma già da Sabato nuova perturbazione, con possibile neve per qualche ora, prima del ritorno di aria più mite.

 

Precedente Aggiornamento flash ore 20:22 Successivo Domani possibilità di neve debole prima di un periodo più mite

Comments Closed