Cosa è l'IQI

Dal 2002 ho cominciato a raccogliere e archiviare dati climatici del mio paese, soprattutto per quello che riguarda la stagione invernale.

Da tempo però sentivo il bisogno di poter catalogare un inverno con un riferimento assoluto, in modo da poter dire se fosse stato “migliore” o “peggiore” di un altro.

Così mi è venuto in mente di creare una formula che potesse esprimere con un numero la quantità e la qualità dei vari eventi di una stagione fredda.

Ovviamente per fare ciò ho tenuto conto di quegli aspetti che per il mio modo di vedere, danno la sensazione di vero inverno.

Però, anche se la formula può essere considerata soggettiva, da sicuramente dei risultati validi in senso assoluto.

 

Ecco la formula:

 

IQI = (Ggo x 10) + (Ggi x 5) + (Gs3o x 5) +(Gs3i x 2,5) + (An x 4) + (Gns x 8) + (Gcs x 3) + (Gtmsq x 2,5) + (Gtmsd x 10) 

 

Legenda:

 

- Ggo = Giornate di ghiaccio da ondata di freddo

- Ggi = Giornate di ghiaccio da inversione termica

- Gs3o = Giornate con temperatura massima tra 0 e 3°C da ondata di freddo

- Gs3i = Giornate con temperatura massima tra 0 e 3°C da inversione termica

- An = Accumulo di neve al suolo in cm

- Gns = Giornate con neve al suolo

- Gcs = Giornate con chiazze di neve o terreno coperto per meno del 60%

- Gtmsq = Giornate con temperatura minima tra i -4°C e i -10°C

- Gtmsd = Giornate con temperatura minima sotto i -10°C